Il Canile di Bibiana


 

 
Il CANILE DI BIBIANA nasce il 31 ottobre del 1994 ed è gestito dalla sezione Val Pellice della Lega Nazionale per la Difesa del Cane. Era un piccolo cascinale che fino ad oggi si è ampliato con la costruzione di parecchi box tutti coperti e alcuni riscaldati a pavimento per l'inverno. Molte cucce all'interno dei box sono dotate di uno o più pannelli riscaldanti. Una grande area verde per dare sfogo ai nostri ospiti a 4zampe e poi grazie anche a molti di voi che vengono qui in canile è possibile portarli a spasso nelle campagne adiacenti. Al numero civico 12 di via Campiglione a Bibiana non c’è il campanello, ma durante l’orario di apertura nessuno che passi davanti al cancello sfugge all’attenzione degli operatori; una cinquantina di attente sentinelle a quattro zampe sono pronte a salutare festosamente coloro che si avvicinano alla piccola cascina, gestita dal 31 ottobre 1994 dalla sezione della Val Pellice della Lega Nazionale per la difesa del cane. [...]

LA STRUTTURA
La struttura è formata da un canile sanitario e da un canile–rifugio, a cui si aggiunge un locale obitorio dove vengono portati i cani che perdono la vita per le strade, servizio aggiuntivo fornito dalla Lega in queste circostante pietose.
Importantissimi poi gli spazi all’aperto, dove tutti i cani, alcune volte al giorno, a turno e tenendo conto delle compatibilità caratteriali, vengono lasciati liberi di correre e muoversi: sono il cortile di ghiaia, un grande prato con tanti giovani alberi ed un’altra area verde antistante il canile sanitario.
COME FUNZIONA
I cani arrivano al canile sanitario con la station wagon dell’accalappiacani, dopo che sia giunta la segnalazione obbligatoria da parte del Comune, cui occorre rivolgersi per segnalare la presenza di un cane vagante o con problemi: sono i vigili che avvertono la sezione della Lega con la quale il Sindaco, per legge incaricato del controllo del randagismo, ha stipulato la convenzione per occuparsi del ricovero degli animali trovati in giro.
La sezione della Val Pellice si occupa dei comuni della Val Pellice stessa, della Val Chisone fino a Sestriere e di alcuni della piana.
Ci sono dieci box singoli appositi per accogliere questi nuovi arrivati, spesso spaventati da quanto hanno già vissuto e dalla nuova situazione; qui ,nel cosiddetto “canile sanitario” , possono stazionare tranquillamente, per trascorrere il periodo obbligatorio di 10 giorni in cui verranno controllati e vaccinati; quindi, se non sarà stato possibile ritrovare il padrone, verranno trasferiti nell’ala adiacente, il “canile–rifugio”, dove potranno condividere il box con altri consimili (sempre con attenzione alla compatibilità), in attesa che uno sguardo umano si posi su di loro e li scelga per tenerli con sè.
Gli operatori si muovono velocemente tra le varie aree, distribuendo cibo e attenzioni, controllando la situazione sanitaria (e, per quel che si può, psicologica) di ciascuno degli ospiti, lavando e sistemando l’interno dei box, cercando di rendere il soggiorno e la sistemazione il più gradevole possibile.
Nel frattempo, osservano e raccolgono informazioni sul comportamento dei singoli cani, così che ogni futuro padrone potrà conoscere in anticipo alcune delle caratteristiche del fantastico essere vivente che entrerà ad arricchire la sua vita.
Ogni lunedì pomeriggio, si procede alle vaccinazioni e ai tatuaggi da parte del Servizio veterinario dell’ASL; d’altra parte, il veterinario responsabile del rifugio passa periodicamente, restando sempre raggiungibile e disponibile per le urgenze.
I NOSTRI OSPITI
Nel canile di Bibiana, si possono trovare veterani ,cani di una certa età con esperienze a volte pesanti alle spalle e quasi tutti adattati alla routinaria vita del rifugio e giovani, cuccioli o di pochi anni, con caratteri in formazione; avviene che si incontrino cani di razza insieme a simpaticissimi miscugli, spesso anche esteticamente notevolmente attraenti. Tutti, praticamente, sembrano accettare di buon grado la sistemazione, ma tutti – indistintamente – aspettano di essere accolti in una famiglia umana.”
Vivere le Alpi, nell’ambito della propria attività di promozione del territorio alpino e di ogni suo aspetto culturale, si auspica una brillante collaborazione con gli amici del Canile di Bibiana, da estrinsecarsi nei futuri eventi organizzati dai due sodalizi. Nel frattempo, vi invitiamo a consultare le pagine di www.canilebibiana.it per trovare tutte le informazioni necessarie a conoscere meglio i volontari de canile ed i suoi ospiti a 4zampe, nonché ad andare a trovarli presso la struttura di Bibiana, Via Campiglione n. 12.

Nessun commento:

Posta un commento